sabato 8 febbraio 2014

Castagnole

Questa sera ho una cena da amici e per cercare di dimenticare il fatto che forse questa sera non mangerò nulla, visto i miei gusti difficilissimi, ho pensato: faccio un dolce da portare agli ospiti, così qualcosa sicuramente, anche se solo a fine cena, mangerò!!!! 

Stavolta ho deciso di cimentarmi in un dolce mai provato prima: le castagnole. In teoria oggi le provo perchè le vorrei rifare venerdi sera per la cena di San Valentino e non vorrei avvelenare P. proprio quel giorno!!! Cercando in giro qualche ricetta ho trovato quella che per me era la migliore.

Ingredienti:

200 gr di farina 
2 uova 
50 gr di burro 
50 gr di zucchero 
1/2 bustina di lievito per dolci 
1 bustina di vanillina 


Io, da quando ho il mio Cooking Chef, ho deciso di non spendere più neanche una goccia del mio olio di gomito e ho inserito tutti gli ingredienti fino a che l'impasto non fosse risultato bello corposo.


Devo dire che ho dovuto aggiungere della farina perchè a me risultava piuttosto appiccicaticcio. Successivamente ho ricavato delle pallette rotonde (consiglio: non fatele grandi quanto le castagnole che vedete in pasticceria o dal fornaio perchè quando le andrete a cuocere si ingrandiranno. Le mie infatti sono piuttosto grandi).


Con il mio impasto ho ricavato 20 pallette, ma come dicevo le mie sono troppo grandi per cui dovrebbero venirne almeno il doppio. Nel frattempo mettete a scaldare dell'olio in una padella e quando sarà bello caldo mettete a cuocere le castagnole.


Quando il colorito sarà bello e acceso scolatele e fate asciugare l'olio in eccesso su della carta per fritti. Infine, quando sono ancora calde, rotolatele nello zucchero.



Questo è il mio risultato, come dicevo sicuramente più grosse di quelle che si vedono normalmente in giro, ma non per questo meno buone.


Buon appetito!
Posta un commento